Aforismi

Aforismi: Georges Radet – Alessandro Magno

Recensione del libro QUI

Ma i viali del ninfeo di Mieza, ove il giovane discepolo dello Stagirita ci appare come il primo, in ordine di tempo, dei peripatetici, hanno serbato il loro segreto.

 

Dinanzi alla spaventosa incertezza dell’ignoto l’anima del soldato cede al terrore dell’indefinibile.

 

In tempo di crisi la disciplina si corrompe facilmente.

 

I Macedoni, piangendo, corsero alla tenda regale, con proteste di riconoscenza e d’amore al generoso sovrano che, vincitore del mondo, s’era lasciato commuovere soltanto dai propri soldati.

 

Ma si poteva concepire un limite dell’Ellade con un principe anelante al dominio dell’universo? Se la sua vita avesse durato più a lungo ed egli avesse conquistato il litorale africano, verso quali nuovi orizzonti avrebbe volto poi le sue armi?

 

Alessandro, ancor più di Cesare e di Napoleone, aveva e diffondeva intorno a sé quella fede nella sua stella che è dono particolare di tutti i grandi conquistatori e fondatori d’Imperi.

 

Fidente nella sua fortuna, nulla previde di ciò che il desiderio di sopravviversi deve ispirare alle creature mortali. Questo demiurgo non si chiese mai. nella sua missione di coordinatore supremo, se un giorno la sua opera e la sua casa sarebbero andate in rovina. Perché lo avrebbe fatto? Egli assorbiva in sé l’universo. E poiché egli era tutto, sparito lui, tutto fu polvere.

 

Vediamo dunque e salutiamo in lui l’alto dono che gli fu proprio: una volontà che seppe asservire la chimera, per incorporarla al reale nell’ebbrezza entusiastica dell’infinito.

 

Oltre le tenebre della morte, l’opera dell’uomo di genio sussiste per i secoli e, staccata dal suo creatore, vive indipendente nell’alterno mutarsi delle vicissitudini umane, ora ornata degli incanti della giovinezza, ora velata dalle ombre della senilità.

 

Montaigne rende un magnifico omaggio all’eroe che «in una mezza vita aveva esaurito tutte le possibilità dell’umana natura».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.