02. Monographs on Alexander, 2.09 Legacy, Alexander - Non Fiction Book, Reviews

Recensione libro/Collaborazione: “Brill’s Companion to the Reception of Alexander the Great” by K. R. Moore (editore)

Brill’s Companion to the Reception of Alexander the Great offers a considerable range of topics, of interest to students and academics alike, in the long tradition of this subject’s significant impact, across a sometimes surprising and comprehensive variety of areas. Arguably no other historical figure has cast such a long shadow for so long a time. Every civilisation touched by the Macedonian Conqueror, along with many more that he never imagined, has scrambled to “own” some part of his legacy. This volume canvasses a comprehensive array of these receptions, beginning from Alexander’s own era and journeying up to the present, in order to come to grips with the impact left by this influential but elusive figure.

5 stelle.

Letto dal 18 Febbraio al 7 Aprile 2019.

ENGLISH VERSION HERE.

Vorrei prima di tutto ringraziare le persone che presso l’editore Brill mi hanno dato l’enorme opportunità di leggere questo bellissimo libro. Senza di loro questa recensione molto probabilmente non avrei mai potuto scriverla. Avete la mia gratitudine, grazie!

Questo è il mio piccolo contributo a quest’antologia, un’opera splendida che parla da sé. Questa lettura mi ha fatto capire una cosa importante: da 2300+ anni a questa parte, quante persone sono state catturate e interessate alla figura di Alessandro? Mille? Diecimila? Centomila? Un milione? Un miliardo? E, cosa ancor più importante è che una figura così può essere d’ispirazione sotto molti punti di vista e ognuna di queste persone toccate da lui, me compresa, ha una propria immagine di Alessandro. Ognuno di noi ha una sua immagine personale di Alessandro. Ed è unica. Sì, tutti noi siamo influenzati dalle letture a cui abbiamo accesso, dagli studiosi che leggiamo, ma anche dalla religione e dalla cultura dominante del nostro tempo. Ognuno di noi ha un proprio vissuto, personale e familiare, che utilizza inconsapevolmente nel crearsi la figura del condottiero macedone. Questo pensiero ci rende speciali, mi rende speciale e lo devo a questa lettura meravigliosa. Questa premessa non è per affermare che questo è l’argomento del libro, ma che i suoi contributi, nell’insieme ci fanno capire quanto un personaggio storicamente così rilevante sia interpretato e usato diversamente in base alle esigenze del tempo.

Un’altra precisazione che tengo a fare è questa: questa non sarà una recensione vera e propria, ma più che altro un riassunto molto concentrato del libro con qualche mia riflessione. Non me la sento di recensire i professori che hanno contribuito a questo libro per ovvie ragioni. Mi soffermerò maggiormente su alcuni contributi piuttosto che su altri, ma deve avere un’importanza relativa perché ogni contributo dice molto e va analizzato con cura. Spero comunque di fare un lavoro utile e fatto bene perché questi sono i miei obiettivi.

Ultima precisazione ma importante: se ci sono errori in questo articolo sono solo per colpa mia e vi prego di scusarmi e di segnalarmeli che li sistemerò quanto prima!

Nelle tre parti di questa antologia vengono analizzati tutti gli aspetti e le varianti di come Alessandro venne recepito. Questo libro se non esaurisce completamente l’argomento riguardo come Alessandro Magno venne recepito da 2300 anni ad oggi ci va molto vicino secondo me. Vediamole più nel dettaglio.

Ancient Greek, Roman and Persian Receptions

Framing the Debate – K. R. Moore

Il professor Moore spiega fin da subito che Alessandro Magno è un argomento di cui si è detto molto, nel bene e nel male, in più di 2300 anni, quindi non è facile dire come venne ricevuto Alessandro. Per meglio affrontare il problema dei moltissimi casi che si potrebbero citare, egli si concentra su tre episodi chiave e di essi dirà cosa gli autori antichi e moderni sostengono. Gli autori che analizza sono molti in tutti e tre i casi.

Il primo è l’assassinio di Filippo II: gli autori antichi che ritengono Olimpiade e Alessandro sono quelli appartenenti alla Vulgata e non quelli Ufficiali (ci spiega anche chi fa parte di queste due distinzioni), mentre tra gli autori moderni la colpevolezza dei due dipende dalle fonti che si considerano. Moore però ritiene che Alessandro in vita non venne mai accusato di patricidio, neanche quando durante la spedizione in Asia venne criticato più volte. Pausania potrebbe aver ucciso Filippo per motivi veramente personali e non abbiamo prove che Alessandro fosse implicato nel complotto. È curioso come invece Braccesi nel suo nuovo libro (Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro Magno, Roma: Salerno; 2019), analizzando le stesse fonti, cioè la Medea di Euripide, arrivi a conclusioni diametralmente opposte.

La distruzione di Tebe è uno degli episodi più controversi di Alessandro: non è facile affermare che egli avrebbe potuto evitarne la distruzione, ma è anche vero che nessuna poleis alla Lega di Corinto prese le sue difese.

L’omicidio di Callistene è il terzo ed ultimo episodio che Moore analizza e, sempre spiegando le posizioni delle varie fonti, ritiene che non venne torturato ed ucciso ma morì di una malattia sconosciuta.

Attic Orators on Alexander the Great – Elias Koulakiotis

In questo articolo noto per la prima volta come Alessandro fosse un “divo” all’epoca, come fosse sempre sotto i riflettori e tutti erano pronti a criticarlo ogni cosa facesse.

The Reception of Alexander’s Father Philip II of Macedon – Sabine Müller

Filippo era una star all’epoca: molti testi parlano di lui, nel bene e nel male e nella maggior parte delle volte egli viene ricordato solo in funzione del figlio Alessandro. Nella versione greca del Romanzo di Alessandro gli viene addirittura negata la paternità di Alessandro.

The Reception of Alexander in the Ptolemaic Dynasty – John Holton

Questo articolo analizza come la dinastia Tolemaica utilizzò a suo favore la figura di Alessandro. La cosa incredibile è che Alessandro venne criticato quand’era ancora vivo di volersi credere una divinità, ma poi i Tolemaici fondarono la loro dinastia alimentando proprio quel mito e si auto-costruirono come miti.

Alexander after Alexander: Macedonian Propaganda and Historical Memory in Ptolemy and Aristobulus’ Writings – Giuseppe Squillace

La propaganda macedone usò molti strumenti, Squillace ne considera due, Alessandro a Gordio e la morte di Callistene. Inoltre i messaggi propagandistici di quel tempo finirono per diventare dei fatti storici.

The Reception of Alexander in Hellenistic Art – Olga Palagia

I successori di Alessandro si fecero ritrarre simili a lui per ereditare la legittimità del loro regno e il potere stesso. L’autrice analizza statue, monete, tombe.

Metalexandron: Receptions of Alexander in the Hellenistic and Roman Worlds – Shane Wallace

Wallace analizza come Alessandro venne usato nel mondo ellenistico e romano con false dichiarazioni di contatto (la fondazione di città da parte dello stesso Alessandro o di discendere da lui); come alcune città godettero di privilegi richiamando la loro connessione con lui; e come il culto di Alessandro divenne importante in alcune città.

Alexander between Rome and Persia: Politics, Ideology, and History – Jake Nabel

L’autore analizza come la figura di Alessandro venne usata con l’avvento dell’impero persiano e romano nelle terre prima conquistate dallo stesso Alessandro.

Beyond Persianization: The Adoption of Near Eastern Traditions by Alexander the Great – James Mullen

Mullen parla di come Alessandro ebbe a che fare con le popolazioni locali della Persia: le risorse concordano di come adottò I vestiti e il protocollo di corte ma sono in disaccordo nei dettagli e Mullen ci mostra dove. La differenza con l’Oriente giustificò anche il dominio coloniale europeo e il comportamento di Alessandro venne visto come contaminato dai barbari.

Sons of Heracles: Antony and Alexander in the Late Republic – Kyle Erickson

L’autore paragona Alessandro e Antonio perché entrambi si vedevano come figli di Eracle e mostra le differenze e similitudini.

The Ambivalent Model: Alexander in the Greek World between Politics and Literature (1st Century BC / beg. 1st Century AD) – Federicomaria Muccioli

Muccioli considera tre aspetti: la popolarità di Alessandro nelle poleis grece attraverso i culti divini ed eroici; Alessandro come antenato delle monarchie ellenistiche; e Alessandro nella letteratura greca che spesso si contrappone a quella romana.

The Latin Alexander: Constructing Roman Identity – Dawn L. Gilley

Nel I secolo BCE Roma ebbe una grande trasformazione perché da repubblica divenne una monarchia e, di conseguenza, si rifanno alla figura di Alessandro che potevano usare: cioè quella con il potere in mano solo a lui e lo usarono come lezione per i regnanti perché da una parte rappresentava un avvertimento contro la tirannia e gli eccessi e dall’altra come limite imperiale. Alessandro divenne così un riflesso della stessa Roma.

Alexander the Great in Seneca’s Works and in Lucan’s Bellum Civile – Giulio Celotto

Celotto analizza Alessandro nelle opere di Seneca e Lucano e quanto la cultura romana influenzò come venne visto.

Plutarch’s Alexander – Sulochana R. Asirvatham

In questo contributo viene analizzato come Plutarco creò Alessandro, il più romano dei greci.

Later Receptions in the Near- and Far-East and the Romance Tradition

Alexander in the Jewish tradition: From Second Temple Writings to Hebrew Alexander Romances –Aleksandra Klęczar

I primi scritti ebraici su Alessandro sono anteriori a quelli della tradizione greco-romana e il Romanzo di Alessandro nella versione ebraica mette in luce cose diverse dalla sua versione greco-latina. Ci sono anche esempi laici e religiosi del Romanzo nella letteratura ebraica.

Jews, Samaritans and Alexander: Facts and Fictions in Jewish Stories on the Meeting of Alexander and the High Priest – Meir Ben Shahar

Non avevo mai letto dell’incontro di Alessandro e del Prete e qui ne viene riportata la storia, l’evoluzione del testo e le storie che scaturirono da esso.

The Reception of Alexander the Great in Roman, Byzantine and Early Modern Egypt – Agnieszka Wojciechowska and Krzysztof Nawotka

Qui vengono confrontate le varie versioni del Romanzo di Alessandro.

Byzantine Views on Alexander the Great – Corinne Jouanno

Nel periodo bizantino non ci sono nuove biografie su Alessandro, ma il Romanzo di Alessandro viene riscritto ben sette volte nel tentative di far diventare Alessandro da re pagano a eroe cristiano.

Church Fathers and the Reception of Alexander the Great – Jaakkojuhani Peltonen

In questo contributo viene mostrato come Alessandro viene considerato un re negative per poi diventare una figura positiva e la tradizione ebraica rende Alessandro un re che segue e fa quello che riesce grazie al volere di Dio.

Medieval and Renaissance Italian Receptions of the Alexander Romance Tradition – Barbara Blythe

In Italia nel Medioevo la figura di Alessandro deriva dalla tradizione di Leone Arciprete, mentre nel Rinascimento la sua figura è più storica che leggendaria.

Syriac and Persian Versions of the Alexander Romance – Krzysztof Nawotka

Come dice il titolo, vengono analizzate la versione siriana e persiana del Romanzo di Alessandro.

“Modern” and Postmodern Receptions

Alexander and Napoleon – Agnieszka Fulińska

Alessandro manca nella letteratura di quel tempo come figura preminente ma viene associato a Napoleone.

The Men Who Would be Alexander: Alexander the Great and His Graeco-Bactrian Successors in the Raj – Rachel Mairs

Viene analizzato come Alessandro venne visto nel colonialismo inglese e dagli archeologi.

Receptions of Alexander in Johann Gustav Droysen – Josef Wiesehöfer

Droysen fu un grande studioso di Alessandro e qui viene analizzato nel dettaglio.

“The Unmanly Ruler”: Bagoas, Alexander’s Eunuch Lover, Mary Renault’s The Persian Boy, and Alexander Reception – Elizabeth Baynham and Terry Ryan

Vengono esaminate la versione di Alessandro nella trilogia della Renault e la figura di Bagoa.

Alexander’s Image in German, Anglo-American and French Scholarship from the Aftermath of World War I to the Cold War – Reinhold Bichler

Gli autori moderni più importanti su Alessandro Magno sono Tarn, Briant e Radet e qui vengono analizzate.

Alexander as Glorious Failure: The Case of Robert Rossen’s Alexander the Great (1956) – Alastair J.L. Blanshard

Vengono analizzati i motivi del flop del film del 1956 di Rossen nonostante avesse molti punti a favore all’inizio.

Go East, Young Man: Adventuring in the Spirit of Alexander – Margaret E. Butler

Alessandro ispirò e ispira tutt’ora anche molti avventurieri che intraprendono viaggi sulle tracce del grande conquistatore.

The Great Misstep: Alexander the Great, Thais, and the Destruction of Persepolis – Alex McAuley

L’incendio di Persepoli è uno degli episodi più controversi della vita di Alessandro e viene analizzata anche la figura dell’enigmatica Taide.

Avoiding Nation Building in Afghanistan: An Absent Insight from Alexander – Jason W. Warren

Vengono comparati il comportamento di Alessandro con le popolazioni dell’attuale Afghanistan con quello della NATO oggi e l’autore ritiene che un approccio come quello del Macedone sarebbe più efficiente.

The Artist as Art Historian: Some Modern Works on Alexander – Ada Cohen

La professoressa Cohen analizza la storia delle statue e delle opere d’arte più importanti su Alessandro.

Alexander the Great Screaming Out for Hellenicity: Greek Songs and Political Dissent – Guendalina D.M. Taietti

Qui vengono invece analizzate alcune canzoni folk che richiamano ad Alessandro e alla questione odierna delle lotte etniche.

The Conscience of the King: Alexander the Great and the Ancient Disabled – Alexandra F. Morris

In questo ultimo contributo viene posta l’attenzione su come vennero visti i disabili nel mondo antico, di come ci fosse una distinzione tra feriti di guerra e di disabili dalla nascita, ma anche di come l’accento sulla differenza con i normo-dotati sia un concetto moderno e Alessandro è avanti rispetto al suo tempo nel considerare queste persone come persone e diventa il primo esempio della storia nel portargli rispetto.  

 

 

Qui alcune citazioni dal libro.

Per finire vi riporto qualche informazione riguardo a questo bellissimo volume:

Copyright Page

Preface

List of Contributors

Ancient Greek, Roman and Persian Receptions

  • Framing the Debate By: K.R. Moore
  • Attic Orators on Alexander the Great By: Elias Koulakiotis
  • The Reception of Alexander’s Father Philip II of Macedon By: Sabine Müller
  • The Reception of Alexander in the Ptolemaic Dynasty By: John Holton
  • Alexander after Alexander: Macedonian Propaganda and Historical Memory in Ptolemy and Aristobulus’ Writings By: Giuseppe Squillace
  • The Reception of Alexander in Hellenistic Art By: Olga Palagia
  • Metalexandron: Receptions of Alexander in the Hellenistic and Roman Worlds By: Shane Wallace
  • Alexander between Rome and Persia: Politics, Ideology, and History By: Jake Nabel
  • Beyond Persianization: The Adoption of Near Eastern Traditions by Alexander the Great By: James Mullen
  • Sons of Heracles: Antony and Alexander in the Late Republic By: Kyle Erickson
  • The Ambivalent Model: Alexander in the Greek World between Politics and Literature (1st Century BC / beg. 1st Century AD) By: Federicomaria Muccioli
  • The Latin Alexander: Constructing Roman Identity By: Dawn L. Gilley
  • Alexander the Great in Seneca’s Works and in Lucan’s Bellum Civile By: Giulio Celotto
  • Plutarch’s Alexander By: Sulochana R. Asirvatham

Later Receptions in the Near- and Far-East and the Romance Tradition

  • Alexander in the Jewish tradition: From Second Temple Writings to Hebrew Alexander Romances By: Aleksandra Klęczar
  • Jews, Samaritans and Alexander: Facts and Fictions in Jewish Stories on the Meeting of Alexander and the High Priest By: Meir Ben Shahar
  • The Reception of Alexander the Great in Roman, Byzantine and Early Modern Egypt By: Agnieszka Wojciechowska and Krzysztof Nawotka
  • Byzantine Views on Alexander the Great By: Corinne Jouanno
  • Church Fathers and the Reception of Alexander the Great By: Jaakkojuhani Peltonen
  • Medieval and Renaissance Italian Receptions of the Alexander Romance Tradition By: Barbara Blythe
  • Syriac and Persian Versions of the Alexander Romance By: Krzysztof Nawotka

“Modern” and Postmodern Receptions

  • Alexander and Napoleon By: Agnieszka Fulińska
  • The Men Who Would be Alexander: Alexander the Great and His Graeco-Bactrian Successors in the Raj By: Rachel Mairs
  • Receptions of Alexander in Johann Gustav Droysen By: Josef Wiesehöfer
  • “The Unmanly Ruler”: Bagoas, Alexander’s Eunuch Lover, Mary Renault’s The Persian Boy, and Alexander Reception By: Elizabeth Baynham and Terry Ryan
  • Alexander’s Image in German, Anglo-American and French Scholarship from the Aftermath of World War I to the Cold War By: Reinhold Bichler
  • Alexander as Glorious Failure: The Case of Robert Rossen’s Alexander the Great (1956) By: Alastair J.L. Blanshard
  • Go East, Young Man: Adventuring in the Spirit of Alexander By: Margaret E. Butler
  • The Great Misstep: Alexander the Great, Thais, and the Destruction of Persepolis By: Alex McAuley
  • Avoiding Nation Building in Afghanistan: An Absent Insight from Alexander By: Jason W. Warren
  • The Artist as Art Historian: Some Modern Works on Alexander By: Ada Cohen
  • Alexander the Great Screaming Out for Hellenicity: Greek Songs and Political Dissent By: Guendalina D.M. Taietti
  • The Conscience of the King: Alexander the Great and the Ancient Disabled By: Alexandra F. Morris

Brill’s website 

Series: Brill’s Companions to Classical Reception, Volume: 14 

ISBN: 978-90-04-35993-2

Vorrei ringraziare un’ultima volta le persone che presso l’editore Brill mi hanno dato questa enorme opportunità.

Grazie infinte,

4 pensieri su “Recensione libro/Collaborazione: “Brill’s Companion to the Reception of Alexander the Great” by K. R. Moore (editore)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.