La missione italiana Land of Nineveh scopre il sito iracheno della battaglia di Gaugamela

Un’importante scoperta archeologia viene pubblicata in questi giorni dai giornali: il team del professor Daniele Morandi Bonacossi dell’Università degli Studi di Udine con il progetto “Land of Nineveh Archeological Project” ha identificato il sito esatto della battaglia di Gaugamela, quando Alessandro Magno, anche se in netta inferiorità numerica, riesce a sconfiggere l’esercito persiano di Dario III!

Il professor Morandi Bonacossi è presente nell’antico villaggio sito vicino Tell Gomel dal 2012 e sono molte le prove che confermano l’esattezza del punto, dallo studio filologico del toponimo (Gomel sarebbe una storpiatura del greco Gaugamela) alle conferme topografiche di tre monumenti del passaggio di Alessandro il Grande:

  1. il Rilievo del Cavaliere sarebbe un rifacimento ellenistico del monumento assiro realizzato proprio per celebrare la vittoria del Macedone;
  2. nel complesso rupestre Gali Zerdak della zona montuosa del sito di Tell Gomel c’è il rilievo che rappresenterebbe la dea Nike che porge la corona a un cavaliere, forse Alessandro. Il monte venne inoltre ribattezzato Nikatorion, ovvero “monte della vittoria”;
  3. il rilievo rupestre di Nirok rappresenterebbe tre stelle o tre soli, il sole di Verghina simbolo della dinastia argeade.

Una cosa che mi fa arrabbiare è che questi rilievi sono stati danneggiati maggiormente in età recente. Le lotte ideologiche di oggi non dovrebbero danneggiare un retaggio del passato che rappresenta un patrimonio non solo per il mondo occidentale, ma per il mondo intero. 

Il team di ricerca ha la concessione di lavorare in un’area di ben 3.000 kmq e dal 2012 ha scoperto e mappato ben 1100 siti archeologici.

Gli archeologi sono stati aiutati anche dalle fotografie aeree e satellitari che il governo americano ha declassificato recentemente. Inoltre, visto che questa regione è segnata dalla guerra da quarant’anni è importante evidenziare la cooperazione internazionale di questa ricerca scientifica.

 

Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare:

  • la pagina della National Geographic (LINK) oppure l’E-magazine dell’Università degli studi di Udine (LINK)
  • potete guardare anche il video QUI
  • il sito del Progetto Archeologico Regionale Terra di Ninive: LINK
Annunci

4 pensieri su “La missione italiana Land of Nineveh scopre il sito iracheno della battaglia di Gaugamela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...