News

I ricercatori greci hanno finalmente rivelato ciò che ha causato la morte di Alessandro Magno

Buonasera a tutti grazie di essere su Alessandro III di Macedonia- la tua risorsa su Alessandro Magno. In questi giorni nel web gira voce della ricerca del professor Thomas Gerasimidis e del suo team dell’Università Aristotele di Salonicco in cui si sarebbe fatta luce sulla vera causa della morte di Alessandro: la necrosi pancreatica acuta. Tutto è partito da un articolo pubblicato dall’edizione greca di Sputnik News e si è in breve tempo sparsa per tutto il web. Gli articoli che si trovano nei vari siti di informazione sono pressoché identici ma la risorsa più completa, per ora, resta quella di SputnikNews.Gr. Vi riporto un pezzo dell’articolo e spero di trovare presto la ricerca del professore perché voglio leggerla per intero.

Il dottor Gerasimidis, un veterano professore di medicina, iniziò a studiare gli ultimi giorni di Alessandro nel 1995, analizzando attentamente i sintomi sperimentati dal re macedone, come descritti da storici antichi tra cui Arriano, considerata una delle migliori fonti nelle campagne di Alessandro, e altre che vanno da Tolomeo e Plutarco a Quinto Curzio. Chiamò questo approccio “medicina basata sull’evidenza”.

Dopo un’attenta analisi, il professore concluse che la sepsi grave, causata dalla necrosi pancreatica acuta, prese la vita del comandante imbattuto, con la malattia che si riteneva fosse stata causata dalla malattia del calcoli biliari e l’amore del comandante per i cibi ricchi e l’alcool.
“L’insorgenza dei sintomi è stata [caratterizzata da] forte dolore addominale dopo un pasto e un vino ricchi, seguito da febbre e da un progressivo, fatale degrado giornaliero per quattordici giorni”, ha spiegato il dott. Gerasimidis, parlando con Sputnik Grecia.

Dopo quattordici giorni, il 13 giugno 323 a.C., Alessandro Magno morì di grave sepsi all’età di 32 anni, concluse il dottor Gerasimidis.

Gerasimidis e il suo team tramite l’analisi, durata 25 anni, delle fonti antiche hanno escluso tutte le teorie precedentemente avanzate, inclusa quella della Sindrome di Guillain-Barré della dottoressa Hall e sono arrivati a questa conclusione. Spero di trovare presto l’articolo pubblicato dal professore o dal suo team perché questo argomento merita un’analisi più approfondita.


Aggiornamento del 31/10/2019

Ad oggi dopo varie ricerche nel web non sono riuscita a trovare più informazioni riguardo alla presunta ricerca del professor Gerasimidis e del suo team. Tutte gli articoli che vengono pubblicati dalle varie testate giornalistiche del mondo riprendono, chi più chi meno, l’articolo pubblicato da Sputnik News greco ma non sono riuscita a trovare traccia o pubblicazione del professore o del team. Questa cosa è strana. Ho paura che questa scoperta portata alla ribalta dalla stampa sia in realtà una scoperta ormai datata e per ragioni a noi sconosciute è stata riportata in auge.

Non so, se dovessero esserci aggiornamenti vi farò sapere e se ne aveste voi mi fareste un favore se me li segnalaste 🙂


Grazie a tutti, buona serata e buon week-end

4 pensieri su “I ricercatori greci hanno finalmente rivelato ciò che ha causato la morte di Alessandro Magno”

  1. Non è una teoria nuova. Ne parlava già Valerio Massimo Manfredi in alcune sue presentazioni. Poiché non credo fosse sua, altri dovevano averla formulata tempo prima, quindi non capisco perché venga ora proposta come novità o scoop, la ritenevo anzi superata dalle proposta di Damiani (2012) e Caremani (2018).

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Marbet! I libri di Damiani e Caremani non li ho ancora letti purtroppo però effettivamente avevo già letto qualcosa a favore di questa teoria. Inoltre non si trova nulla on-line pubblicato dal professor Gerasimidis e mi sembra strano. Non capisco.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.