Aforismi, Altre Arti

Aforismi: Giovanni Di Pasquale – Le macchine nel mondo antico. Dalle civiltà mesopotamiche a Roma imperiale

Si potrebbero anche costruire macchine per camminare nel mare o nei fiumi, scendendo sul fondo senza pericolo per il corpo. Alessandro Magno le usava per vedere o segreti del mare, come racconta l’astronomo Etico.

Bacone, Segreti dell’arte e della natura

È operazione superflua narrare la portentosa espansione di Alessandro Magno o di Roma senza valutare il ruolo degli ingegneri di guerra, capaci di progettare e mettere in funzione macchine da assedio e difesa sempre più efficaci e destinate a fare la differenza sul campo di battaglia.

Sarà l’epoca ellenistica a mettere a frutto questo enorme bagaglio di conoscenze, dando vita a un’età di grande fermento caratterizzata dalla comparsa di una vera e propria scienza delle macchine.

I vasti regni originatisi con il disfacimento dell’impero di Alessandro Magno hanno bisogno, per essere governati, di conoscenze nuove. Non a caso, con il III secolo a.C. i sistemi filosofici lasciano posto a singole discipline scientifiche che vanno perfezionando contenuti, linguaggi e obiettivi, ponendo le basi per quell’incontro tra teoria e pratica che caratterizza l’attività degli studiosi attivi ad Alessandria d’Egitto e in molti altri centri del Mediterraneo.

Se le macchine sono strutture destinate a scomparire, il trattato diventa il mezzo per tramandare nei secoli le imprese di questi meccanici.

Nel memorabile assedio di Tiro, Alessandro aveva impiegato catapulte capaci di lanciare proiettili il cui peso variava da 4 a 66 chili.

Questo meccanismo dimostra come la precisione delle misure e la complessità di calcolo non fossero estranei all’orizzonte concettuale degli antichi e alle loro possibilità tecniche.

Al contrario di quanto comunemente ritenuto, il mondo antico è stato caratterizzato da un enorme sforzo per elaborare teorie a margine di un’intensa attività tecnica, tecnologica e scientifica.

Nonostante l’opinione delle classi colte, non vi è settore della vita quotidiana del tempo che abbia fatto a meno di macchine, dispositivi, strumenti, dalla tessitura alla trasformazione di alimenti e bevande, dall’edilizia all’agricoltura sostenuta da un accurato sistema idrico, dall’astronomia al mondo dello spettacolo.

2 pensieri su “Aforismi: Giovanni Di Pasquale – Le macchine nel mondo antico. Dalle civiltà mesopotamiche a Roma imperiale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.