03. Before Alexander, 3.2 Ancient Greece, 3.2.1 Culture and Society, Alexander - Non Fiction Book, Alexander's Alexandria

Recensione Libro / Collaborazione: “I balsami di Afrodite. Medici malattie e farmaci nel mondo antico” di Giuseppe Squillace

Buongiorno a tutti, buona domenica, siete su Alessandro III di Macedonia- la tua risorsa su Alessandro Magno. Anche oggi voglio parlarvi dell’ultimo interessantissimo libro che ho letto perché la quarantena continua e anche se ci sono dei giorni, tipo l’altro giorno, in cui vorrei leggere ma non trovo la concentrazione per farlo, per fortuna riesco comunque a leggere e sono molto contenta perché è un’importante modo di evasione. Vi parlo del libro:

I balsami di Afrodite

Medici, malattie e farmaci nel mondo antico

di Giuseppe Squillace

pubblicato da: Aboca Edizioni

ISBN: 978-8895642994 – pagg. 224

La figura di Afrodite e il suo legame con medicamenti, piante curative e spezie fragranti rivive nelle pagine di questo saggio.

Basato sulle principali fonti letterarie greche e latine, il lavoro offre un ventaglio di notizie e aneddoti su medici, patologie e soprattutto farmaci.

Una farmacopea ricchissima, usata da re e regine, ma anche da gente comune, nella quale un posto di assoluto rilievo occupano ingredienti tratti da animali come la iena, il coccodrillo e il camaleonte, o da piante come il silfio, il dittamo, l’elleboro e la mandragora, il cui potere curativo contro le più svariate malattie divenne a tratti proverbiale.

Ne emerge un universo variegato nel quale, spesso senza troppe distinzioni, al farmaco si giustappongono la pozione e l’antidoto, al medico si affiancano il sacerdote e il mago, al botanico si accostano il venditore di rimedi, il raccoglitore di radici e addirittura il profumiere: tasselli superstiti di un mondo – quello di Greci e Romani – fotografato in un aspetto meno noto della sua quotidianità.

Giuseppe Squillace insegna Epigrafia Greca presso l’Università della Calabria. Autore di numerosi articoli e saggi sul mondo antico, ha pubblicato, fra l’altro, Filippo il Macedone (Laterza 2009), Il profumo nel mondo antico (Olschki 2010), Menecrate di Siracusa. Un medico del IV secolo a.C. tra Sicilia, Grecia e Macedonia (Georg Olms 2012), I giardini di Saffo. Profumi e aromi nella Grecia Antica (Carocci 2014), Le lacrime di Mirra. Miti e luoghi dei profumi nel mondo antico (Il Mulino 2015).

4 stelle.

Reading time: dal 23 marzo al 26 marzo 2020.

Eccomi con una nuova lettura del professor Squillace che questa volta non ci parla più di Teofrasto e i profumi ma di Ippocrate e la medicina. Desidero ringraziare l’editore per avermi mandato questa copia per la recensione!

Conoscevo già la Aboca come produttore di medicinali biologici e naturali e adesso ho avuto modo di conoscerlo anche come editore. Questo libro si rivolge a un pubblico di non addetti ai lavori, ma è fatto davvero molto bene, è una lettura appassionante che soddisfa i più curiosi. Il professor Squillace, partendo dalle fonti pervenuteci e dai reperti archeologici, illustra come e dove è nata la medicina.

È difficile per il mondo antico separare nettamente scienza, religione e superstizione popolare.

Le origini della medicina risalgono all’antico Egitto durante l’epoca dei faraoni, dal 3300 alla conquista di Alessandro Magno del 332 a.C. e Squillace ci da tutte le informazioni sui medici, le scuole in cui operarono, quali erano le patologie più diffuse e come venivano curate, i tipi di farmaci, la loro preparazione e composizione. All’inizio c’erano la medicina laica e quella religiosa che si distinguevano per l’approccio alle malattie e di conseguenza anche nelle cure. È col mondo greco, dal V secolo a.C., che la medicina si specializza come campo d’indagine autonomo.

Una fonte molto importante per il prof. Squillace è la Storia Naturale di Plinio il Vecchio, ma anche il Corpus Hippocraticum e l’Iliade e l’Odissea perché spesso ci spiega come alcuni nomi delle piante derivino dai personaggi mitologici. Vi metto le foto del Sommario in bianco e nero – così sono più leggibili – per mostrarvi tutti i temi trattati nel libro.

Come vedete dal Sommario il prof. Squillace tocca tutti i temi collegati ai medici e alle medicine. È interessante leggere come curavano certi disturbi: alcuni rimedi sono curiosi, divertenti e altri sembrano addirittura magici: Plinio il Vecchio afferma che la cerva se colpita da una freccia può mangiare la pianta del dittamo così le cadrà. Sempre Plinio il Vecchio nel paragrafo Bizzarre credenze popolari legate agli animali ci parla dei moltissimi effetti curativi della iena: ne usavano praticamente tutte le parti del corpo. Importante anche a quel tempo fu la cosmetica che si distingueva nelle pratiche di imbellimento delle donne ma anche degli uomini e nel combattere le malattie che portano a inestetismi e che rompono l’equilibrio corporeo. Il libro ha un grande formato (17 x 24 cm) ed è arricchito da ben 82 foto a colori (di strumenti ritrovati, di disegni delle piante, di affreschi) e da tabelle che agevolano e approfondiscono il testo.

Il libro ha poi una bella tabella con le unità di misura, un’ottima bibliografia divisa per argomento e l’indice dei nomi.

Vorrei segnalarvi anche il video della presentazione del libro tenuta dal prof. Squillace e due video di presentazione trovati sul canale YouTube di Aboca:

Trovate il libro nella sola edizione cartacea sul negozio di Aboca a questo indirizzo: LINK, in tutti gli e-commerce e nelle librerie.

Se siete curiosi e volete approfondire il tema della medicina nel mondo antico questo libro non deve mancare nella vostra biblioteca. Io sono molto contenta di averlo letto, come sono contenta di aver scoperto questo editore con questo libro bellissimo, perché ho approfondito questo tema e leggerò sicuramente altri libri del prof. Squillace.

Trovate gli aforismi di questo libro a questo LINK.

Ringrazio ancora l’editore di avermi inviato questo libro!

Buona domenica a tutti, #iorestoacasa

#copiaomaggio #prodottooffertoda Aboca Edizioni

1 pensiero su “Recensione Libro / Collaborazione: “I balsami di Afrodite. Medici malattie e farmaci nel mondo antico” di Giuseppe Squillace”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.