1. Novels, 1.2 Romance, 1.2.1 Gay Romance, Alexander - Fiction Book, Alexander's Alexandria

Recensione Libro / Collaborazione: “The Twin Soul of Alexander: A novel of Alexander the Great” (Alexander and Hephaestion #1) di Lawrence M. Scheier

English review: HERE.

Quotes: HERE.

Buongiorno a tutti, grazie di essere ancora una volta su Alessandro III di Macedonia e finalmente posso parlarvi della mia ultimissima lettura! Purtroppo ci ho impiegato più di un mese a leggere questo bellissimo romanzo ma il lavoro e di conseguenza la stanchezza alla sera mi hanno impedito di leggerlo in meno tempo. Oggi vi parlo del romanzo:

The Twin Soul of Alexander. A Novel of Alexander the Great

(Alexander and Hephaestion #1)

di Lawrence M. Scheier

Pagine 298, 2017

Pubblicato da: Createspace Independent Publishing Platform

ISBN: 978-1542360616

Hephaestion is only sixteen when he first meets Alexander, son of King Philip of Macedon. Hephaestion is in the capital of Pella to curry favor with the court and land a coveted position as companion to the young prince. When Hephaestion first lays eyes on Alexander, he feels a magnetic attraction to the handsome warrior. Hephaestion makes it his duty to protect Alexander from any who would do him harm.

Hephaestion has no idea of his friend’s remarkable destiny. Instead, he worries about the endless machinations both King Philip and Queen Olympias have set in motion. Alexander is little more than a plaything in the power struggle between his parents. As Hephaestion grows closer to the prince, he will have to decide who Alexander’s enemies truly are. For Alexander to become Macedon’s greatest son, he will need the help of Hephaestion to survive his adventurous and dangerous youth.

Lawrence Scheier used his extensive travels to ancient sites in Greece, Italy, and Egypt as inspiration for The Twin Soul of Alexander.
Scheier received his master’s degree in mechanical engineering from Iowa State University. He lives in Denver, Colorado. For question on this and upcoming novels see his author webpage at https://www.amazon.com/author/lawrencescheier

Reading time: from June 3rd to July 9th, 2020

Classificazione: 4 su 5.

Prima di tutto desidero ringraziare l’autore per avermi inviato il libro per leggerlo e recensirlo!

È Efestione il punto di vista di questo romanzo ed è attraverso i suoi occhi che conosciamo questo interessantissimo Alessandro. Fin da subito Efestione prova un’attrazione magnetica verso il giovane principe ed è stato bello vedere come nasca la loro amicizia. Seguiremo così le avventure dei due giovani ragazzi proprio come effettivamente vissero. L’autore resta molto fedele a quanto conosciamo dalle fonti e quando si prende qualche licenza lo fa cambiando qualche nome per non avere degli omonimi, al fine di aiutare anche i meno esperti di Alessandro Magno durante la lettura del romanzo. L’autore inserisce anche dei personaggi inventati ma solo gli esperti sapranno riconoscerli perché sono funzionali e ben integrati nella storia!

Non sono un’amante dei romanzi MM però Scheier dipinge la relazione tra i due ragazzi in modo molto naturale, senza eccessi e senza cadere nel volgare. Anzi, mi è piaciuto molto immaginarmi quello che stavo leggendo ed è stato come essere lì presente anch’io. In queste pagine viviamo le avventure dei ragazzi a Mieza, delle macchinazioni della sempre presente Olimpiade, viviamo l’incontro tra Alessandro e il suo fedele Bucefalo, della difficoltà e anche grande abilità di Alessandro di affermarsi come vero erede della dinastia degli Argeadi. Insomma in questo romanzo c’è tutto! Quello che mi piace dei romanzi come questo, quelli ben scritti e fedeli alle fonti, è che con i dettagli e le scene di vita quotidiana che possono essere presenti solo nei romanzi, leggiamo un Alessandro più reale e concreto.

Per citare alcuni degli elementi che mi sono piaciuti: Efestione a Mieza viene emarginato un po’ rispetto agli altri perché di umili origini e si creano dei gruppetti tra gli amici com’è normale che sia, tra i figli dei grandi generali e con qualche anno in più e i più giovani; Olimpiade anche da lontana è sempre presente, come un burattinaio cerca sempre di muovere i fili delle persone vicine ad Alessandro e cercherà di influenzare anche Efestione; l’autore inserisce Ahmed, uno schiavo di Efestione che influenzerà Alessandro per la sua conquista dell’Egitto. Nel quarto capitolo Efestione sogna un futuro ucronico: cosa sarebbe successo se Filippo non fosse morto così presto? Probabilmente si sarebbe scontrato col figlio Alessandro. Profetico, bellissimo!

L’autore all’inizio del libro fa due premesse estremamente importanti che sono scontate per i conoscitori di Alessandro ma che secondo me sono doverose perché spesso specialmente nella lettura dei romanzi vengono dimenticati dai lettori perché non per forza sono degli specialisti o sono comunque informati sulle vicende:

  • l’omosessualità a quel tempo era normale: gli uomini stavano per la maggior parte del tempo con altri uomini, fin da piccoli crescevano con altri maschi e le donne erano viste come un modo per fare figli. Non c’entrano il femminismo o maschilismo, ma era così. In questo contesto si inseriscono i termini di erastes e eromenos – l’autore per la differenza di età sceglie di far essere Efestione l’erastes e Alessandro l’eromenos, ma secondo me è bello come i due ruoli non siano così definiti tra i due perché nel rapporto che Alessandro ha con gli altri Efestione gli fa da consigliere e guida fidata, anche quando riguarda l’approcciarsi alla sessualità femminile, ma i ruoli sembrano invertirsi quando sono tra di loro perché spesso Efestione è quello insicuro che deve venire rassicurato da Alessandro;
  • a quel tempo le vicende dell’Iliade e della Guerra di Troia non erano leggende e miti, ma erano considerate storia. Ecco il motivo per cui Alessandro, pur riferendosi di continuo ad Achille e paragonandosi a lui, non venne ritenuto un pazzo.

Questa lettura mi è piaciuta molto, si propone come romanzo storico e lo è. Sono curiosa di leggere anche gli altri due libri di questa trilogia (sì, perchè questo è il primo volume di una trilogia su Alessandro ed Efestione) e, narrando gli eventi dal punto di vista di Efestione credo si fermeranno con la sua morte. Sto già sognando l’ultimo capitolo del terzo libro narrato dal punto di vista di Alessandro che sia una sorta di riassunto finale che ci narri i punti salienti della storia e ci faccia conoscere Efestione anche dagli occhi del suo amato grande conquistatore che mai tradì e sempre sostenne. Ma questa è solo una mia idea perché non vedo l’ora di continuare a leggere le avventure narrate da Lawrence M. Scheier! 😉

Chiunque può leggere questo libro, sia gli appassionati di Alessandro, come anche quelli dei romanzi storici e anche chi voglia leggere semplicemente un buon romanzo! Speriamo verrà pubblicato anche in italiano!

Vi interessa questa lettura? L’avete già letto? Se no spero di avervi incuriositi! Fatemi sapere, buona domenica,

#copiaomaggio #prodottooffertoda Lawrence M. Scheier

2 pensieri su “Recensione Libro / Collaborazione: “The Twin Soul of Alexander: A novel of Alexander the Great” (Alexander and Hephaestion #1) di Lawrence M. Scheier”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.