News

In uscita tra pochi giorni: “La fortuna o la virtù di Alessandro Magno” di Plutarco curata da Valentina Gritti

Buongiorno a tutti, buon lunedì e grazie di essere su Alessandro III di Macedonia! La mia settimana è iniziata alla grande perché sono riuscita finalmente a riprendere a leggere – infatti domani spero di riuscire a pubblicarvi un’altra recensione -, sto pensando a cosa pubblicare per festeggiare il secondo compleanno del blog, perché tra 11 giorni cioè il 24 Luglio Alessandro III di Macedonia compirà due anni 😊

Oggi però vorrei segnalarvi un libro che è importante perché finora era abbastanza introvabile in un’edizione accessibile. Mi spiego subito meglio!

Il 22 luglio 2020 uscirà:

La fortuna o la virtù di Alessandro Magno e il volgarizzamento di Ludovico Sandeo

di Plutarco

edizione critica e commentata con la traduzione latina di Niccolò Perotti a fronte

a cura di Valentina Gritti

Pubblicata da: Editoriale Jouvence

La polimorfia che Alessandro Magno ha progressivamente acquistato nel Medioevo (re perfetto o debosciato, conquistatore di terre sconosciute e favolose, figura Christi o diaboli) nelle corti umanistiche, e in quella ferrarese in particolare, si ricompone pian piano nella fisionomia classica dello speculum principis: il Macedone (che possiede saggezza, moderazione, giustizia e clemenza grazie agli insegnamenti di Aristotele) diviene lo specchio del buon governo e della pietas verso i sudditi, riflettendosi secondo la mitografia estense nel proprio discendente Ercole I d’Este, a cui Ludovico Sandeo non a caso dedica il volgarizzamento di Plutarco De la fortuna o virtude de Alexandro Magno.

Il libro illustra la ricezione della figura di Alessandro Magno in Italia dalla fine dell’età antica all’Umanesimo compreso, concentrandosi in particolare sulla cultura ferrarese quattrocentesca da Leonello a Ercole I d’Este e propone inoltre l’edizione critica e commentata della traduzione latina di Niccolò Perotti e del volgarizzamento di Ludovico Sandeo di un opuscolo morale di Plutarco, il De fortuna aut virtute Alexandri Magni.

Il libro ha natura interdisciplinare perché si occupa della ricezione di un’opera greca di Plutarco nella letteratura latina umanistica e nella letteratura italiana con le rispettive traduzioni in latino e in italiano antico, intersecandosi con la storiografia su Alessandro Magno dalla fine dell’età antica all’Umanesimo.

Mimesis / Jouvence, Antiquitas – Classici della storiografia
Vol. 3, No. 1, pp: 9-356, Anno: 2020
ISBN: 9788878017436
€ 26,00

Perché è un’uscita da tenere d’occhio e soprattutto da considerare di comprare? Perché il testo de La fortuna o la virtù di Alessandro Magno è introvabile se non in edizione Bompiani nella raccolta “Tutti i Moralia” e la versione cartacea, sebbene sia un’ottima edizione completa della produzione plutarchea dei Moralia, è molto costosa e non a tutti può interessare avere questo librone. Inoltre il punto forte di quest’edizione è critica quindi ha tutta un’analisi sul testo e sulla sua ricezione durante l’Umanesimo ed è curata da Valentina Gritti, professore associato in Filologia classica e moderna dell’Università degli studi di Ferrara. Insomma, è da comprare, almeno per me!

Vi interessa? Fatemi sapere! Spero di esservi stata utile e stay tuned! Buona giornata,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.