1. Novels, 1.1 Historical Novels, 1.1.3 Other Novels Set in Ancient Time, Alexander - Fiction Book, Alexander's Alexandria

Recensione racconto: “Xérxēs: Il Re dei Re” di Yvan Argeadi

Buongiorno a tutti, Buon Natale, grazie di essere su Alessandro III di Macedonia! Ieri sera ho passato la Vigilia di Natale leggendo un autore a me caro (sì perché io e la mia famiglia siamo soliti festeggiare col pranzo di Natale) e così oggi posso parlarvi di:

Xérxēs: Il Re dei Re

di Yvan Argeadi

ISBN: 978-8835387619, pagg. 63

StreetLib, 2020

486 a.C.

A Persepoli, capitale del gigantesco Impero Persiano, il Re dei Re Dario raduna le forze per una spedizione in armi atta a ristabilire l’ordine all’interno dei suoi domini e a punire Atene per le continue intromissioni nella politica del proprio Regno. Tradizione vuole che prima di una campagna militare l’Imperatore nomini un successore che prenda il suo posto in caso di morte sul campo. Serse, il più orgoglioso, scaltro e cinico dei suoi figli, aiutato dalla spietata Artemisia, inizierà una lotta senza esclusione di colpi a base di inganni e complotti contro i propri fratelli per ottenere la nomina di Re dei Re e mettere le basi della futura spedizione punitiva contro Satrapie ribelli dell’Impero e successivamente contro la Grecia. Il racconto dell’ascesa di un Imperatore definito tiranno dalla storia occidentale.

Classificazione: 5 su 5.

Reading time: il 24 dicembre 2020.

Vi avevo preannunciato che avrei letto e Xérxēs l’ho fatto. Inoltre vi confesso che conosco solo a grandi linee le vicende di Serse. Più che altro conosco la battaglia dei 300 spartani capitanati da Leonida alle Termopili, ma non ho letto (per ora) libri solo su Serse o sugli Achemenidi, quindi la mia conoscenza è discreta. Mi sono quindi affidata al racconto di Yvan e, ormai sarò scontata, ma mi è piaciuto.

Serse e la corte persiana furono diversissime da Filippo e Alessandro e l’élite di guerrieri macedoni, ma proprio per questo l’ho trovato interessante. Il linguaggio di Yvan è qui più tagliente e spudorato ma rappresenta e si adatta al personaggio di Serse e alla corte di intrighi in cui crebbe. Leggendo Xérxēs non ho potuto non pensare a come Yvan ha già parlato di Dario e della corte persiana nei racconti dedicati ad Alessandro. Yvan sceglie qui di raccontare la storia sotto forma di episodi come già in passato, ma sebbene ci siano dei salti nella storia non sono fastidiosi e non fanno perdere il filo. Quello che qui leggiamo è prima un giovane Serse ambizioso che dovette sgomitare per farsi largo tra i suoi fratelli per arrivare a diventare l’erede di Dario suo padre. Ma il giovane Serse fu anche un ragazzo che seppe cogliere e apprezzare gli agi in cui visse, con donne, bei vestiti, lusso sfrenato e buon cibo.

«Rammenta, il caso non esiste, è tutta una macchinazione del fato che sfugge alla comprensione umana.»

Mi è piaciuta molto la descrizione di Babilonia, ma anche la sfrontata sicurezza di Serse da grande combattente mentre duellò con Psammetico e il grande potere che ostentò anche nelle minime situazioni e con un semplice gesto della mano. Nella corte persiana non mancarono tradimenti, spie, intrighi e complotti e Serse fu affiancato da due figure secondarie ma importanti: Demarato degli Euripontidi e dalla bellissima e potente Artemisia di Caria. È proprio insieme a quest’ultima che escogiterà i più terribili tradimenti contro i suoi famigliari, ma è con l’amata Artainte che la sua maschera di ferocia, ira, sete di sangue e vendetta si incrina e dimostra che non può permettersi di avere debolezze.

La bellissima immagine di copertina è un disegno realizzato da Yvan. Non credo che Serse abbia avuto gli occhi azzurri (e ditmelo se sbaglio) ma risaltano moltissimo e credo che in essi si possa vedere la sua anima: o buona o cattiva.

Ho voluto leggere Xérxēs: Il Re dei Re per due motivi: il primo perché ero interessata a leggere anche questo racconto di Yvan. Più volte vi ho detto che avrei letto ogni sua futura pubblicazione ed è quello che intendo fare. Col fatto che contiene qualche piccolo riferimento ad Alessandro Magno e che egli partì alla volta dell’Asia per vendicare i soprusi di Serse, ho potuto pubblicare l’articolo su questo blog, ma altrimenti pubblicherò le recensioni su Life is like a wave who rises and falls. Il secondo motivo è per ringraziare Yvan e fargli un piccolo regalo di Natale. In lui, ma anche la sua fidanzata Diletta, ho conosciuto due belle persone, sempre disponibili ai miei rompimenti di scatole. Yvan ha sempre accettato ogni mia critica o osservazione e spero che questo mio piccolo gesto possa essere una piccola bella sorpresa per lui.

Come pensavo, anche questo mi è piaciuto e se sotto sotto mi piace il Serse che non può permettersi di avere alcuna debolezza è grazie ad Yvan e al suo racconto che mi ha tenuto compagnia ieri sera. Se vi state chiedendo se leggerei una versione allungata e più completa della storia di Serse la risposta è sì! Trovate questo racconto nel solo formato e-book ma è disponibile in tutti i negozi on-line a un piccolo prezzo. Non vedo l’ora di leggere Alessandro: alla conquista dell’Asia e anche il prossimo su *spoiler*!!! (Vi dico subito che non sarà sul nostro amato Alessandro. E no, nemmeno su uno dei suoi compagni e amici. E no, non avrà a che fare con gli Argeadi o l’Ellenismo.)

Ecco in ordine di pubblicazione gli altri racconti o libri di Yvan che trovate qui recensiti – e presto vi parlerò anche di Alessandro: alla conquista dell’Asia – :

Grazie della lettura, buon Natale a tutti e restate sintonizzati! Un grande abbraccio,

3 pensieri su “Recensione racconto: “Xérxēs: Il Re dei Re” di Yvan Argeadi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.