1.2 Romance, 1.2.1 Gay Romance, Alexander - Fiction Book, Reviews

Recensione Libro: “Becoming” (Dancing with the Lion #1) di Jeanne Reames

English review: HERE.

Quotes: HERE.

Buongiorno a tutti, grazie di essere su Alessandro III di Macedonia, oggi vi recensisco la mia ultima, bellissima lettura che si tratta di:

Dancing with the Lion: Becoming

(Dancing with the Lion #1)

di Jeanne Reames

Riptide Publishing, 2019

ISBN: 978-1626498976, pagg. 287

Two boys, one heroic bond, and the molding of Greece’s greatest son.

Before he became known as Alexander the Great, he was Alexandros, the teenage son of the king of Makedon. Rather than living a life of luxury, as prince he has to be better and learn faster than his peers, tackling problems without any help. One such problem involves his increasingly complicated feelings for his new companion, Hephaistion.

When Alexandros and Hephaistion go to study under the philosopher Aristoteles, their evolving relationship becomes even harder to navigate. Strength, competition, and status define one’s fate in their world—a world that seems to have little room for the tenderness growing between them.

Alexandros is expected to command, not to crave the warmth of friendship with an equal. In a kingdom where his shrewd mother and sister are deemed inferior for their sex, and his love for Hephaistion could be seen as submission to an older boy, Alexandros longs to be a human being when everyone but Hephaistion just wants him to be a king. 

Jeanne Reames received her PhD from the Pennsylvania State University in 1998, where she studied Macedonian history under Eugene N. Borza. In 2000, she was hired by the University of Nebraska, Omaha, and is now tenured faculty in the History Department, director of the Ancient Mediterranean Studies Program, and has served as History Graduate Program Chair.
In addition to short fiction, she’s published several academic articles and book chapters about Alexander and his court, as well as co-edited Macedonian Legacies with Tim Howe. Currently, she’s working on a biography of Hephaistion and pursuing research in Macedonian religion. She’s maintained an educational website about Hephaistion for almost two decades: jeannereames.net/Hephaistion/index.html
She will probably continue Alexander and Hephaistion’s story on into their Asian adventures sometime in the future, but is presently at work on a science-fiction series involving Dionysos and Ariadne.
She’s visited Greece several times, driving all over Macedonia, Epiros, and even into Bulgaria (ancient Thrace). Although she enjoys the Greek Islands (especially Naxos), her heart belongs to the mountains of the north.
On her last trip, she made a number of vlogs showing the land and some important sites mentioned in the novel. You can take a virtual tour on her website, or uncover other goodies and background information about Alexander and his homeland.

Classificazione: 4 su 5.

Reading time: dal 4 al 9 gennaio 2021

Dancing with the Lion: Rise è il primo libro di un dittico – almeno per ora ma non è detto che la dott.ssa Reames ne pubblicherà altri in futuro! – che parla della giovinezza di Alessandro. Seguiamo così Alessandro dai suoi tredici anni e piano piano lo vediamo crescere e maturare. Quando per la prima volta Alessandro incontra Efestione è poco più che un bambino e la differenza di età tra i due si nota, come si nota anche tra Alessandro e i suoi compagni più vecchi che hanno interessi diversi e sono più maturi. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e non possiamo non affezionarci ad alcuni come non detestarne altri. Sebbene questo romanzo si inserisca nella letteratura gay sono contenta delle scelte fatte dalla dott.ssa Reames perché Alessandro ed Efestione all’inizio hanno avuto titubanze e insicurezze nel vedere l’altro come più di un amico. In questo modo la storia è molto più realistica.

Sono molte le parti che mi sono piaciute. Per citarne alcune: la descrizione di come Alessandro allena Bucefalo, come viene descritta Cleopatra cioè una giovane donna sveglia, intelligente e curiosa come il fratello, molto belle sono le parti con Aristotele a Mieza quando insegna ai giovani a come ragionare con la loro testa.

Alessandro (ed Efestione) non andavano d’accordo con tutti i loro compagni, anzi erano piuttosto litigiosi con Leonnato, Clito e Cassandro. Alessandro è caparbio, intelligente, assetato di conoscenza, sensibile, portato per le arti, vuole sempre avere l’ultima parola, se è convinto di una cosa non si lascia convincere dagli altri ma deve capirlo lui con l’esperienza (come nel caso della scommessa con Efestione nel capitolo Mieza) e non accetta sconti solo perché è il principe, come nel caso della gara di corsa in cui Aristonos gli tiene testa ma che poi molla. Alessandro lo capisce ed è amareggiato di aver vinto quando non se lo sarebbe meritato. Efestione è intelligente e sensibile ma ha il carattere un po’ più smussato di Alessandro perché è più grande. Bello quando Efestione cavalca Bucefalo ed è bello come si vede la sua esperienza coi cavalli.

Mi piace molto la differenza nel rapporto tra Alessandro e Filippo e tra Efesione e Amintore: i primi hanno un rapporto più burrascoso, quasi conflittuale anche tenendo conto dell’influenza di Olimpiade sul figlio e nei momenti più intimi Filippo vuole sempre insegnare al figlio, ogni occasione è buona per metterlo alla prova. Durante l’Hetairideia c’è una scena molto bella tra Filippo e Alessandro in cui il padre insegna le tattiche delle battaglie al figlio. Invece tra Efestione e il padre Amintore c’è un rapporto più normale, meno conflittuale. Amintore ha già perso tre figli e sebbene non condivida certe scelte del figlio lo appoggia e supporta comunque.

Nonostante i due personaggi principali abbiano la stragrande maggioranza del peso nel libro la dott.ssa Reames delinea bene anche gli altri personaggi e narra gli eventi storici mescolandoci sapientemente e finemente il romanzo. Un caso molto bello è stato quando Filippo incontra Alessandro il Molosso, ci fa sapere del dubbio di Alessandro che tra il padre e lo zio possa esserci una relazione sessuale, come afferma Giustino nelle Filippiche di Trogo. Olimpiade è delineata come una donna forte, non convenzionale, scaltra e colta ed è interessante vedere come la sua influenza su Alessandro cambi tra il prima-Mieza e dopo. Tolomeo ha un ruolo molto importante nel risolvere il litigio tra Alessandro ed Efestione a Europos e il suo personaggio mi piace molto perché sa di essere fratellastro di Alessandro ma non glielo rinfaccia mai, non glielo fa mai pesare ma anzi è un suo caro amico. Alessandro è stato segnato profondamente dagli insegnamenti di Aristotele a Mieza e qui traspare molto bene perché piano piano cresce e matura, fisicamente ed intellettualmente. Aristotele stesso gli dice delle bellissime parole sul giusto mezzo nella vita, sia che riguardi il bere ma anche per le passioni e l’amore e gli fa capire che lui sarà re e deve capire che non può comportarsi come chiunque.

Sebbene questo romanzo storico si inserisca nella letteratura gay non è mai volgare o forzato. Devo anche sottolineare che un romanzo che voglia essere fedele ad Alessandro non può non parlare di Efestione e sorvolare sul loro rapporto. La dott.ssa Reames scrive delle bellissime scene tra i due che prima di essere amanti erano amici, veri amici. Alessandro con Efestione poteva sentirsi normale, sé stesso. Efestione essendo il maggiore tra i due, fa una bellissima riflessione tra eros e philia, tra la relazione sessuale e l’amore fraterno ed entrambi hanno tentennamenti e incertezze nel voler evolvere la loro amicizia in qualcosa di più e avevano bisogno di tempo per capire che erano più che amici. A un certo punto del libro tutti i loro amici sapevano che c’era qualcosa di più tra di loro ma loro stessi non l’avevano ancora ammesso e così sono stati gli ultimi a capirlo.

Una particolarità di questo romanzo è che la dott.ssa Reames usa nomi e parole in greco: Alexandros, Philippos, Ptolemaios, Akhilleus, Boukephalas e altri e anche i concetti sono scritti in greco ma vengono sempre tradotti. Questa caratteristica conferisce autenticità al romanzo e ci aiuta a immergerci in quel tempo tanto lontano da noi. Il libro è accompagnato da una mappa della Macedonia realizzata da Selena Reames. A Dancing with the Lion: Rise segue Dancing with the Lion: Becoming che leggerò al più presto. Senza volervi spoilerare nulla, mi piacerebbe leggere la storia narrata dalla dott.ssa Reames anche in momenti posteriori a Becoming, mi piacerebbe vedere come il rapporto tra Alessandro ed Efestione si consolida nel tempo, anche con l’aggiunta di Rossane. La dott.ssa Reames non esclude che a questi due romanzi ne seguiranno altri e spero davvero che li continuerà col tempo perché mi piacerebbe leggere del suo Alessandro romanzato fino alla sua morte.

La dottoressa sta inoltre lavorando a un libro accademico su Efestione e non vedo l’ora che esca perché a quanto ne so non ci sono monografie su di lui – e nemmeno su Filota 😦 – quindi sarei contenta di poter leggere qualcosa su di lui. Questo libro piacerà sicuramente a tutti quelli che sono alla ricerca di un bel romanzo sul giovane Alessandro. Inoltre la copia cartacea è disponibile con due copertine diverse, una come la mia e una più “accademica” che è questa:

Spero inoltre che arriverà anche in italiano perché questo romanzo mescola bene storia e fiction e anche il pubblico italiano che non ha la possibilità di leggere in inglese dovrebbe poterlo leggere in italiano.

Grazie a tutti, buona domenica,

3 pensieri su “Recensione Libro: “Becoming” (Dancing with the Lion #1) di Jeanne Reames”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.