Altre Arti, Altri riferimenti

Articolo su La Repubblica: Chiara Valerio “Addio a Carla Fracci. La geometria della danza”

Buongiorno a tutti, vi ringrazio di essere su Alessandro III di Macedonia! Oggi vi parlo di un breve articolo:

Addio a Carla Fracci. La geometria della danza

di Chiara Valerio

La Repubblica – Venerdì 28 maggio 2021 (Anno 46 – N° 125)

Commenti, pag. 28

https://64.media.tumblr.com/b8f7a7afb5571f06c783271183176941/d5838a3a6266da47-df/s2048x3072/2b5f8a957f1b9ed9f7a8aa0aba117fb54c0febb9.jpg

Il giorno dopo l’addio di Carla Fracci, la ballerina italiana più famosa, la Repubblica, tra le molte pagine che le dedica, presenta anche questo breve articolo di Chiara Valerio contenuto nella rubrica Commenti. Adesso vi starete chiedendo: cosa c’entra Alessandro Magno con Carla Fracci? Ma anche: cosa c’entra Carla Fracci con Alessandro Magno?

All’inizio non capivo come l’autrice avesse potuto tirare in ballo Alessandro Magno, ma lei fa un parallelo tra geometria e danza, perché una è forma dell’altra. Valerio parte dalla danza che è una forma di linguaggio ed esso si esprime anche attraverso i geroglifici, parla poi del coreografo e danzatore ungherese Rudolf Laban che si richiamava alla geometria platonica. Ecco dunque il riferimento ad Alexander. Cronache di guerra di Alessandro il Grande perché nell’anime Platone dice ad Alessandro di trovare i solidi platonici per avere potere e conoscenza dell’universo – ecco la geometria – e nei disegni di Peter Chung dalle figure snelle e alte troviamo la danza. L’articolo passa in seguito col parlare delle costellazioni che sono l’indicazione per i viaggiatori e sono raggruppate in figure geometriche e passa infine a omaggiare la Fracci.

La citazione dell’anime del 1999 mi ha sorpresa, perchè mai avrei pensato di trovare una citazione del genere in un articolo su Carla Fracci, ma allo stesso modo, mi fa piacere che qualcuno abbia pensato in qualche maniera ad Alessandro Magno anche in un contesto simile. Il collegamento Alessandro Magno – Carla Fracci non è immediato, ma d’altra parte non lo è neanche in questo breve contributo della Valerio.

Insomma una citazione insolita, ma che secondo me, nel suo piccolo, possiamo vedere come uno dei tanti segni del polimorfismo di Alessandro. Non so quale sia l’intenzione dell’autrice ma io la vedo come un bell’omaggio a due persone che resteranno nella storia: alla più grande ballerina italiana di tutti i tempi e a un Conquistatore che da millenni fa parte indelebilmente della nostra Storia.

Grazie a tutti e vi auguro un buon fine settimana,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.