Altre Arti, Altri riferimenti, Enciclopedie

Enciclopedia Universale Garzanti (1962)

Buongiorno a tutti, grazie di essere su Alessandro III di Macedonia blog su Alessandro Magno e l’Ellenismo, sono Elena.

Oggi vi riporto qualche voce enciclopedica tratte dall’Enciclopedia Garzanti per tutti in due volumi che se non ho visto male venne pubblicata nel 1962. Non so darvi altre informazioni perchè ho trovato questo libro in una sala d’attesa, gli mancavano le prime pagine e solo preparando l’articolo ho visto che c’erano altri riferimenti che non ho fotografato. Nel caso la ritrovassi aggiungerò le altre citazioni mancanti.

Alessandretta, (Iskenderun) porto della Turchia, sul golfo di Alessandretta, 48.000 abitanti || È l’Alessandria fondata dopo la battaglia di Isso (333 a. C.), chiamata più tardi Alessandria la piccola o Alessandretta, nei confronti di Alessandria d’Egitto. Col territorio retrostante formò (1919-38) il sangiaccato di Alessandretta, unito al mandato francese di Siria e Libano e poi trasformato in stato di → Hatay (1938).

pag. 39

Alessandria d’Egitto, (El Iskandariya) città a Nord del delta del Nilo; 1-.416.000 abitanti, c.l. dell’omonima provincia. Porto (il terzo del Mediterraneo); industrie alimentari e chimiche; cantieri navali. Sede del patriarca copto | Fondata da Alessandro Magno (332 a. C.), fu il centro culturale più importante del mondo nell’epoca → alessandrina. Famosa per il Faro, il Museo e la Biblioteca.

pp. 39-40

Alessandro,
D’EPIRO, il Molosso (362 ca.-300 a. C.), perì in una spedizione in favore dei Tarentini contro i Bruzi (330 a. C.).
DI MACEDONIA: Alessandro Magno, (356-323 a. C.) successe al padre Filippo II (336). Distrutta Tebe, fece guerra alla Persia, occupò Caria, Lidia e Frigia (→ gordiano, nodo) sbaragliò Dario a Isso (333); accolto in Egitto come liberatore, fondò Alessandria. Dopo la vittoria di Arbela (331), ampliò la conquista della Persia e passò l’Indo, ma difficoltà gravi lo indussero al ritorno (327). Vagheggiava l’impero del mondo e la conquista dell’Occidente, quando morì a soli 33 anni.

pag. 40

Filippo
DI MACEDONIA: Filippo I, re agli inizi del VI sec. a. C. || Filippo II, (382-336 a. C.) padre di Alessandro Magno; re dal 354, organizzò la potenza macedone istituendo la → falange. Liberò Anfipoli (357). Prese parte alla guerra sacra contro i Focesi, sconfisse gli Ateniesi a Cheronea (338), realizzando la sottomissione della Grecia alla Macedonia. Ucciso a tradimento dal macedone Pausania || Filippo III, → Arrideo || Filippo IV, figlio e successore (298-297 a. C.) di Cassandro. || Filippo V, (237-179 a. C.) figlio di Demetrio II, re dal 221 a. C. Parteggiò per gli Achei contro la Lega Etolica, poi per Annibale contro i Romani, che lo sconfissero a Cinocefale (197), togliendogli tutti i possedimenti greci e asiatici.

pp. 518-519

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.